fbpx

UNO SPECIALISTA ANALIZZA LE CAUSE DELLA STERILITÀ



INDAGINI SU OVULAZIONE E RISERVA OVARICA


Attraverso la misurazione dei livelli degli ormoni FSH e LH è possibile determinare la regolarità dell’ovulazione e della follicologenesi, il processo mediante il quale gli ovociti arrivano alla maturità. Proprio per capire a che punto si trova la fertilità di una donna, la valutazione della riserva ovarica rappresenta un’indagine fondamentale: il dosaggio dell’AMH e la stima dei follicoli antrali permette di ‘fotografare’ il potenziale ovarico e aiuta a riconoscere in anticipo l’eventuale sindrome da menopausa precoce e, al contempo, a individuare le possibilità di concepimento per la coppia.

INDAGINI ANATOMICHE


Le indagini anatomiche verificano la conformazione e lo stato della cavità uterina e l’integrità e il corretto funzionamento delle tube. La tuba svolge la funzione di trasporto e nutrizione dei gameti e dell’embrione, motivo per cui è necessario che il suo rivestimento interno e il suo apparato muscolare siano ben conservati. Tra le principali cause della non perfetta integrità delle tube vi sono le infezioni pelviche, spesso dovute a malattie sessualmente trasmissibili e all’endometriosi.



VALUTAZIONE DEI DISORDINI DEL CICLO MESTRUALE


Le irregolarità del ciclo mestruale sono disturbi che accomunano molte donne. Tuttavia, il ciclo mestruale non ha la stessa durata e intensità per tutte, ma può cambiare a seconda dei diversi momenti della vita e della capacità riproduttiva di una donna, presentando alterazioni nel ritmo, nella quantità o nella durata. Tali modificazioni possono risultare, talvolta, gravi e prolungate. Disordini e anomalie hanno cause diverse che possono dipendere sia da fattori organici (miomi uterini, polipi endometriali, ecc.) sia da fattori funzionali (endocrini, farmacologici, iatrogeni, ecc). La valutazione dei disordini del ciclo mestruale viene svolta attraverso un’appropriata visita ginecologica e un’adeguata anamnesi che porta a riconoscere le cause delle irregolarità o all’eventuale prescrizione di ulteriori esami diagnostici. Le alterazioni del ciclo mestruale sono di varia natura.

INDAGINI DIAGNOSTICHE MASCHILI


Nel corso della visita preliminare, anche al partner maschile può essere richiesto di sottoporsi ad alcuni esami volti ad individuare, e nell’ipotesi trattare, eventuali patologie legate ai problemi di fertilità.


Valutazione andrologica
La valutazione andrologica mira a verificare eventuali disfunzioni sessuali attraverso anamnesi e visita specialistica. Per approfondire la presenza di eventuali disfunzioni, il paziente può essere sottoposto ad esami che verifichino l’esistenza di anomalie anatomiche o funzionali. Un ulteriore aspetto molto importante è legato all’indagine relativa ai dosaggi ormonali. L’eventuale presenza di livelli ormonali alterati può influire negativamente sul naturale processo di produzione degli spermatozoi.
Valutazione seminologica
La valutazione seminologica è l’indagine volta ad esaminare le proprietà e la qualità del liquido seminale maschile e, in particolare, la concentrazione, motilità e morfologia degli spermatozoi. La valutazione seminologica conduce, inoltre, a rilevare l’eventuale presenza di microrganismi che possono essere alla base di patologie dell’apparato genitale maschile, influenzando negativamente la fecondazione. Tale analisi viene svolta attraverso anamnesi e visita specialistica mirata.