fbpx

I RISULTATI DELLA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA


La Procreazione Medicalmente Assistita, o PMA, comprende l’insieme di tutte le tecniche che consentono di ottenere una gravidanza al di fuori dei metodi di concepimento naturali


La prima bambina a vedere la luce con l’aiuto della procreazione medicalmente assistita è nata nel 1978 e da allora i progressi in campo medico e tecnologico hanno fatto sì che questo complesso insieme di tecniche innovative diventasse una realtà sempre più diffusa e sicura. Ad oggi, grazie alle sue elevate percentuali di efficacia, la PMA è per molte coppie una soluzione valida e sicura ai problemi di fertilità e ha portato al concepimento di un numero sempre crescente di bambini in tutto il mondo. La procreazione assistita si suddivide in due grandi aree: la fecondazione omologa, che avviene facendo ricorso agli ovociti e agli spermatozoi della coppia, e quella eterologa, che utilizza i gameti, maschili o femminili, di donatori esterni alla coppia.

QUALI SONO GLI ELEMENTI CHE DETERMINANO IL SUCCESSO DEI TRATTAMENTI DI PROCREAZIONE ASSISTITA FIVET?


Quando si desidera un figlio è importante conoscere le probabilità di realizzare il proprio sogno e quindi le percentuali di successo di un trattamento. La procreazione medicalmente assistita necessita di alcuni elementi, umani, ambientali e tecnologici il cui reciproco apporto è fondamentale per ottenere risultati positivi: un team altamente specializzato in medicina e biologia della riproduzione, attrezzature e tecnologie d’eccellenza condizioni di coltura embrionale ottimali e un’organizzazione ben strutturata in grado di lavorare, attraverso tempistiche adeguate, su cicli freschi e congelati.